Street Art – 2005

Street Art – 2005

Pace, amore e fantasia! Senza il solito repechage di mercato, senza la consueta rapina alla banca delle idee già avute nasce la neo-psichedelia. Un ritorno alle origini evocative di una creatività incontaminata, semplice fatta di colori, disegni e voglia di sognare. La fantasia, un bene prezioso un linguaggio da rispettare, può essere condiviso, rielaborato e interpretato secondo il singolo gusto. E’ ossigeno per la mente a volte troppo costretta da una realtà complicata. Come non nel 67 per il Vietnam, anche oggi l’opinione è lacerata da guerre crudeli, ma qualcosa si sta muovendo. I millerighe arcobaleno delle bandiere della pace e i colori più vivaci, sembrano aver spazzato via dalle passerelle e dalle strade tessuti mimetici e paramilitari. La moda rimette in gioco un modo di vestire più libero, cosmopolita e dandy! Miscela colori, pailettes, fiori e ricami che ricordano l’oriente. Un sogno iniziatico e fascinoso che lascia sperare a un mondo più appassionante e fanciullesco, dove l’innocenza dirompente e la creatività sono oggi la moneta più pregiata! Da qua STREET ART!